Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Tasse e tributi

IMU

In virtù di un maxi emendamento alla Legge di Stabilità per il 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147 recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato), è entrata in vigore dal primo gennaio l’Imposta Unica Comunale, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre 2013.
Di fatto la IUC ha di unico solamente il nome in quanto non è di per sé un tributo vero e proprio, ma semplicemente un’etichetta – sostanzialmente una definizione – sotto il quale in concreto si collocano tre tributi (IMU – TASI – TARI) L’IMU, di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali.

Per la componente patrimoniale, (IMU) che sarà pagata dai proprietari, saranno escluse le prime abitazioni, ad eccezione di quelle considerate di lusso, cioè quelle ricadenti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Dovrà quindi essere pagata per le seconde case e per gli immobili aventi destinazione d’uso diversa da quella residenziale, come uffici e negozi.
Inoltre, poiché l’esenzione prima casa si applica ad una sola pertinenza per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7, dovranno pagarla quelle pertinenze che non rientrano in questo caso (ad esempio il secondo box auto, la seconda cantina, ecc.).

Il Comune di Ragusa con deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 27/04/2016 ha approvato la modifica al Regolamento dell'Imposta Unica Comunale “IUC”.(scarica il Regolamento) ,

Come si calcola l’Imposta Municipale Unica

Per il calcolo dell’Imu sulle seconde case, rimane invariato il meccanismo: la base imponibile a cui applicare l’aliquota del tributo è costituita dalla rendita catastale dell'immobile, rivalutata del 5% e moltiplicata per un parametro, differente a seconda della categoria catastale dell’immobile. Più nel dettaglio:
- 160 per i fabbricati del gruppo A (esclusi gli A/10) e delle categorie C/2, C/6 e C/7;
- 140 per i fabbricati del gruppo B e delle categorie C/3, C/4 e C/5;
- 135 per i terreni agricoli;
- 80 per i fabbricati delle categorie A/10 e D/5;
- 65 per i fabbricati del gruppo D (esclusi i D/5);
- 55 per i fabbricati della categoria C/1.

Scadenze per il pagamento dell’Imposta Municipale Unica

Le modalità di pagamento dell’Imu non variano rispetto al passato, in quanto sono previste due rate di pari importo, le cui scadenze sono fissate rispettivamente per il 16 giugno e per il 16 dicembre. Il contribuente potrà comunque decidere di versare tutto l’importo in una sola soluzione, entro la prima scadenza.
Il pagamento si può effettuare con modello F24 o con bollettino postale.

Aliquote IMU 2017

Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 del 02/03/2017 sono state confermate le aliquote IMU dell'anno 2016.
(scarica le aliquote IMU) .

Versamento IMU per terreni agricoli

Il comma 13 dell'articolo unico della Legge di Stabilità 2016 cancella la classificazione dell'Istat introdotta meno di un anno fa tra terreni montani, parzialmente montani o di pianura e rintroduce la vecchia classificazione dei terreni agricoli contenuta nella circolare Ministeriale 9/1993.
Pertanto dal 1 gennaio 2016 tutti i terreni agricoli ubicati nel territorio di Ragusa, inserito nell’elenco dei comuni montani, sono esenti dal pagamento dell’IMU.

Novità IMU - TASI anno 2017

Anche per il 2017 sono state confermate le esenzioni previste per l'anno 2016.


Modulistica

Ufficio

Settore 10- Tributi
Responsabile:Dott.ssa Concetta Criscione
Tel.: 0932.676805
e-mail: imu@comune.ragusa.gov.it
Ubicazione: Via M.Spadola, 56

Orario

lunedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00
martedì: chiuso al pubblico
giovedì: dalle ore 9,00 alle ore 12,00 - dalle ore 15,00 alle ore 16,30


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina