Inizio Pagina

Stampa questa pagina

In Evidenza

Visualizza documenti del mese di:


zona artigianale: conclusa una fase fondamentale del processo che portera' all'attribuzione delle aree di c/da mugno

Documento dello 01/07/2004

Con la riunione della Conferenza di Servizio, prevista dall’art. 5 del Regolamento per l’assegnazione dei lotti della Zona Artigianale, di giorno 30 giugno, si è conclusa una fase fondamentale del processo che porterà all’attribuzione delle aree di c/da Mugno a ciò destinate alle imprese, che nel marzo di quest’anno hanno risposto all’apposito bando. Nel complesso sono pervenute al Comune 195 istanze.

Di queste, 15 sono le ditte escluse per irregolarità formali e/o rinuncia; per 30, rientranti fra quelle che figuravano nella graduatoria approvata dal Consiglio Comunale con delibera n. 75/86, per le quali l’art. 34 del Regolamento aveva previsto una specifica e prioritaria riserva, è stata già approvata la graduatoria, con apposite determinazioni reperibili in questo sito.

La determina dirigenziale n. 59 del 2 luglio u.s.(annotata al registro generale con n. 1519 del 5 luglio) scaricabile da questa pagina, da conto, dunque, dell’esito della procedura di valutazione portata avanti dalla Conferenza relativamente alle rimanenti 150 istanze.

Le graduatorie allegate riproducono il punteggio conseguito da ciascuna ditta e la superficie indicativa, che la Conferenza ha ritenuto di assegnare sulla base delle esigenze imprenditoriali rappresentate in ciascuna istanza.

E’ importante rilevare che, a causa dell’elevato numero di imprese riportanti pari punteggio, la collocazione in graduatoria è, in questa fase, solo orientativa.

Nella stessa riunione del 30 giugno, infatti, la Conferenza ha deciso di procedere a ordinare le ditte aventi pari punteggio secondo l’ordine riportato in una pubblica estrazione, la cui data è stata fissata per il 19 luglio p.v..

Contestualmente all’adozione della determina dirigenziale di approvazione formale della graduatoria, si è tenuta negli uffici del Settore XI la procedura di scelta della aree da parte delle trenta ditte di cui alla graduatoria ex art. 34 sopracitata, con la relativa sottoscrizione dell’atto di impegno all’acquisto delle aree e versamento della caparra confirmatoria.

Conseguentemente, questo Ufficio ha adottato un atto ricognitorio (determinazione 1520 del 5 luglio 2004), con il quale viene certificato che, sulla base della superficie rimasta disponibile dopo la predetta assegnazione (mq. 52.550 ), le superfici destinate alle riserve sono calcolate nel seguente ammontare:

Superficie riservata a consorzi e Cooperative di artigiani: Mq. 5255
Superficie riservata a Giovani Artigiani Mq. 2627,5
Superficie riservata a Imprenditoria femminile Mq. 2627,5
Superficie massima complessivamente assegnabile a PMI industriali Mq. 5255

Ulteriori notizie su questo e altri specifici argomenti, attinenti la zona artigianale, potranno essere assunti presso il Responsabile del Procedimento, Geom. Franco Cintolo, ovvero tramite e.mail all’indirizzo infozona@comune.ragusa.it.

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina