Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Il comune

Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata è un sistema di comunicazione, molto simile alla posta elettronica standard, alla quale però si aggiungono caratteristiche di sicurezza, di certificazione e di trasmissione tali da dare un valore legale ai messaggi. Concretizzando la PEC e` una particolare forma di posta elettronica che garantisce la certezza dell'invio e della ricezione del messaggio, come se fosse una vera e propria raccomandata A.R.

Affinchè la trasmissione elettronica possa essere certificata (e quindi di valore legale), è necessario che:
- il mittente utilizzi a sua volta una PEC;
- nel caso l'email contenga un allegato, affinchè possa essere protocollato, questo deve essere firmato digitalmente tramite apposita carta firma.
I gestori della PEC del mittente e del destinatario possono essere diversi.
La PEC non certifica l'avvenuta lettura del messaggio da parte del destinatario, ma i soli eventi di invio e di consegna. Il destinatario infatti non può negare l'avvenuta ricezione di un messaggio inviato con PEC.

Per l'inoltro legale delle istanze è possibile scrivere all'indirizzo di posta elettronica certificata del protocollo del Comune: protocollo@pec.comune.ragusa.gov.it

Attenzione: non utilizzare questo indirizzo per richieste di informazioni.

Per informazioni sui servizi comunali e per ogni altra richiesta che non necessita della prova legale di invio/ricezione è possibile utilizzare il seguente indirizzo e-mail: info@comune.ragusa.gov.it

Come si attiva una PEC?

Il servizio di attivazione di una PEC può essere erogato esclusivamente dai gestori accreditati presso il CNIPA.
E' necessario quindi rivolgersi ad uno dei gestori abilitati e seguire le istruzioni contenute nel sito del gestore scelto.

Come funziona nel dettaglio la PEC?

Al momento dell'invio di una mail PEC il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare al mittente una ricevuta che costituirà valore legale dell'avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata.
In egual modo il gestore del destinatario, dopo aver depositato il messaggio PEC nella casella del destinatario, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l'indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta.

In caso di smarrimento di una delle ricevute presenti nel sistema PEC è possibile disporre, presso i gestori del servizio, di una traccia informatica avente lo stesso valore legale in termini di invio e ricezione, per un periodo di trenta mesi, secondo quanto previsto dalle normative sotto citate.
Dal punto di vista dell'utente, una casella di posta elettronica certificata non si differenzia da una casella di posta normale; cambia solo per quello che riguarda il meccanismo di comunicazione sul quale si basa la PEC e sulla presenza di alcune ricevute inviate dai gestori PEC mittente e destinatario.

Cos'è il CNIPA?

Il CNIPA, Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA), è un ente pubblico italiano che opera presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per l'attuazione delle politiche del Ministero per l'Innovazione e le tecnologie.

La normativa sulla posta elettronica certificata attribuisce al CNIPA il compito di custode e gestore delle regole tecniche.
Il CNIPA svolge quindi l'attività di vigilanza e di controllo nei confronti dei gestori abilitati. Maggiori dettagli sul sito del CNIPA, nella sezione dedicata alla PEC.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina