Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Cambio di residenza

Dal 9 maggio sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia anagrafica previste dall'art. 5 del D.L. 5/2012 (convertito in Legge 35/2012) riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni previste dall'art. 13 comma 1 lettere a, b, c, del DPR 223/1989 ed in particolare.
Le novità introdotte riguardano la possibilità per il cittadino, di scegliere il modo di presentare le dichiarazioni anagrafiche di cambio abitazione nell'ambito dello stesso comune o all'estero o trasferimento all'estero, utilizzando esclusivamente la modulistica fornita dal Ministero dell'Interno e scaricabile dal sito.

In applicazione delle disposizioni di cui al Decreto Legge 28 marzo 2014 n. 47 relativo a: “Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015", entrato in vigore il 29/03/2014 il cui art. 5 prevede che: "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’ immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.” Si invitano i cittadini che debbano rendere dichiarazioni di residenza (iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune o dall'estero, iscrizione per ricomparsa da irreperibilità, cambio di indirizzo all'interno del Comune) a compilare la richiesta di residenza comprensiva della dichiarazione di cui al Decreto Legge 28 marzo 2014 n. 47 - Modulo 1.

Chi può fare richiesta

Tutti i cittadini maggiorenni provenienti da altri comuni italiani o dall’estero.
In caso di convivenza (casa di risposo, convitto, convento, caserma) la dichiarazione deve essere presentata esclusivamente dal capo convivenza (Responsabile che dirige la convivenza), le cui generalità devono essere già registrate presso l’Ufficio Anagrafe.

Quando fare richiesta

Entro venti giorni da quando è avvenuto il trasferimento.

Cosa fare

La richiesta comprensiva della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà con la quale si dichiara la titolarità dell'abitazione (Modulo 1), và presentata da uno dei componenti maggiorenni della famiglia, munito di valido documento di riconoscimento.
Il richiedente deve:

  • fornire i dati personali di tutte le persone che cambiano residenza;
  • fornire l’esatto indirizzo e numero civico;
  • fornire il codice fiscale di tutte le persone interessate al cambio di residenza
  • fornire per ciascun componente della famiglia i dati relativi alla patente di guida (data di rilascio, organo che l’ha rilasciata, categoria e numero) e al libretto di circolazione dei veicoli intestati (numeri di targa).

Questi ultimi dati verranno trasmessi alla Direzione Generale della Motorizzazione civile che provvederà all’invio a domicilio degli adesivi riportanti il nuovo indirizzo, da applicare sulla carta di circolazione.
Alla dichiarazione dovrà essere allegata copia del documento di identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Qualora l'abitazione nella quale si intenda si intenda effettuare il trasferimento sia residenza di altra persona o altro nucleo familiare, la dichiarazione deve essere sottoscritta anche da tale persona o da un componente maggiorenne di tale famiglia - allegando copia del documento di identità dell'ospitante.

Come fare

Le dichiarazioni possono essere rese direttamente gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe o inoltrate per raccomandata, per via Fax o per via telematica.
L'invio telematico è consentito ad una delle seguenti condizioni:

  • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta di identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che  effettua la dichiarazione;
  • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
  • che la copia della dichiarazione debitamente firmata e la copia del documento /i di identità siano acquisiti mediate scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

L’iscrizione anagrafica avverrà entro i due giorni lavorativi successivi alla data dell’istanza e gli effetti giuridici decorrono da tale data.
L’Ufficio Anagrafe, entro 45 giorni, provvederà tramite i propri incaricati, ad effettuare gli accertamenti per verificare quanto dichiarato dagli interessati.
Decorso tale termine, senza che l’ufficiale di Anagrafe comunichi l’esito negativo degli accertamenti, in applicazione dell’istituto del silenzio-assenso, la pratica si considera definita.
In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano le disposizioni previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 (relativamente alla decadenza dei benefici ed alle sanzioni penali) e l’art. 19, comma 3, del D.P.R. 223/89 (segnalazione alle autorità di Pubblica sicurezza) e viene ripristinata la posizione anagrafica precedente.
Il cambio di residenza comporta l'iscrizione nei ruoli dei tributi comunali.
Il cittadino dopo aver presentato la domanda per effettuare il cambio di residenza deve provvedere a dare specifica comunicazione di aggiornamento della residenza all'ufficio Tributi sito in via Mario SPadola n. 56, che rilascerà apposita attestazione di attivazione/cessazione TARI da esibire ai centri di distribuzione per il ritiro/restituzione kit per la raccolta differenziata.

Cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea
Il cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione Europea deve allegare alla dichiarazione di residenza la documentazione indicata nell’allegato A) – vedere anche Iscrizione anagrafica di cittadini extracomunitari.

Cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea
Il cittadino di uno Stato appartenente all’Unione Europea deve allegare alla dichiarazione di residenza copia del passaporto o documento di identità valido per l’espatrio, copia del codice fiscale; la documentazione indicata nell’allegato B) vedere anche iscrizione anagrafica cittadino comunitario.


Modulistica


Dove

Ufficio Anagrafe
Ubicazione: C.so Italia, 72
Tel.: 0932.676342 - 676207 - 676208
Fax: 0932.676345
e-mail: protocollo@pec.comune.ragusa.gov.it
e-mail: ufficio.protocollo@comune.ragusa.gov.it


Quando

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00
martedi' e giovedì dalle ore 9.00 alle 12.00 - dalle ore 15.00 alle ore 16.30


Note

Normativa di riferimento: Circolare n.9
- D.L. 28 marzo 2014 n.47
- Circolare Ministero dell'Interno n.14 del 6/08/2014

I documenti allegati possono essere letti con un lettore di documenti PDF gratuitamente scaricabile da internet.
Una lista di lettori PDF è consultabile cliccando sul logo in basso.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina
Torna a inizio pagina