Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Procedure per il rilascio autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande

Attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande
(ai sensi della Legge N. 287/91 e Regolamento Comunale approvato con D.S. n. 122 del 11/07/03)
Per somministrazione si intende la vendita per il consumo sul posto, che comprende tutti i casi in cui gli acquirenti consumano i prodotti nei locali dell'esercizio o in una superficie aperta al pubblico, all'uopo attrezzati.
Le autorizzazioni per la somministrazioni si suddividono in tipologia "A" , "B", "C" e "D".

- Autorizzazione per la tipologia di tipo "A"

Le autorizzazioni di somministrazione di tipo "A" riguardano gli esercizi di ristorazione per la somministrazione di pasti e bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcolico superiore al 21% del volume e di latte (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari).

- Autorizzazione per la tipologia di tipo "B"

Sono esercizi per la somministrazione di bevande, comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione, nonche' di latte, di dolciumi, di generi di pasticceria e gelateria e di prodotti di gastronomia (bar, caffe', gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari.

Autorizzazione per la tipologia di tipo "C"

Sono esercizi di cui alla lettera A e B in cui la somministrazione di alimenti e bevande viene effettuata congiuntamente ad attivita' di intrattenimento e svago, in sale da ballo, sale da gioco, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari.

Autorizzazione per la tipologia di tipo "D"

Sono esercizi di cui alla lettera b, nei quali è esclusa la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

Tipologia di autorizzazione

Le imprese possono richiedere al Comune l'autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande di tipo:

- A (Ristoranti)
- B (Bar)
- C (esercizi di cui alle lettere A e B congiuntamente ad attività di intrattenimento e svago)
- D (esercizi di cui alla lettera B con esclusione di bevande alcoliche)

L'autorizzazione comunale è rilasciata al titolare dell'Impresa - art. 3 della Legge 287/91 - su espressa richiesta dell'interessato.

Mentre per le attivita' di tipo C e D occorre presentare l'istanza di nuova apertura seguendo la procedura di seguito riportata, per le attivita' di tipo A e B, occorre concorrere all'ottenimento della autorizzazione, attraverso la partecipazione ad apposito bando pubblico diffuso periodicamente (circa ogni 90 giorni) dal dirigente del Settore XI, che rende noto il numero di autorizzazioni disponibili in ogni zona della città.(Vedi partecipazione al bando per il rilascio di autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande). Acquisita la disponiblità all'ottenimento dell'autorizzazione, perche' vincitore di bando, anche per le attività di tipo A e B si procedera' presentando l'istanza di nuova apertura, seguendo la procedura di seguito indicata.
Le attività di tipo A e/o B, nei distributori di carburanti, nei complessi ricettivi, nelle librerie, in locali ubicati in siti di interesse paesagistico o ambientale o storico e inseriti all'interno di un grande centro commerciale, non sono tenuti a partecipare al bando.


Come fare

  • La domanda di autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande di tipo A, B, C e D va presentata su apposito modello "nuova apertura" in bollo da € 16,00 compilato in tutte le sue parti, la firma apposta in calce deve essere autenticata da funzionario a cio' preposto oppure deve essere allegata copia del documento di riconoscimento valido.
  • Le domande per il rilascio delle autorizzazioni devono contenere:
    • il nome e la ragione sociale e la sede dell'impresa;
    • l'iscrizione al R.E.C. per la somministrazione di alimenti e bevande;
    • dichiarazione di disponibilita' dei locali e conformita' urbanistica oltre che di destinazione d'uso e igienico sanitaria;
    • dichiarazioni relative agli artt. 12 e 92 del TULPS;
    • dichiarazioni di cui all'art. 10 Legge n. 575/65 (antimafia).
  • Le domande debbono, inoltre, essere corredate da:
    • certificato di iscrizione al R.E.C.
    • 3 planimetrie dei locali timbrate e firmate in originale da tecnico abilitato;
    • copia di documento di riconoscimento;
    • fotocopia titolo di disponibilita' locali.

Modulistica


Dove

Ufficio Pianificazione e sviluppo economico del territorio
Ubicazione:Centro Direzionale Zona Artigianale C.da Mugno
Tel.: 0932.676451
Fax: 0932.676470
e-mail: autorizzazione.bevande@comune.ragusa.gov.it


Quando

Dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00
martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30


Note

- Nessuna nota


I documenti allegati possono essere letti con un lettore di documenti PDF gratuitamente scaricabile da internet.
Una lista di lettori PDF è consultabile cliccando sul logo in basso.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina