Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Inserimento lavorativo soggetti a collocamento difficile

La legge n.22/86 di riordino dei servizi socio-assistenziali in Sicilia ha attribuito al Comune, tra l'altro, competenze in materia di integrazione sociale attraverso l'avviamento al lavoro dei soggetti a difficile collocamento quali:
- disoccupati di lunga durata;
- ex detenuti;
- ragazze madri;
- soggetti appartenenti alla fasce svantaggiate di cui all'art. 4 della legge n. 381/91, invalidi psichici e sensoriali, ex degenti di istituti psichiatrici ed i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione.

Il Servizio Sociale Professionale, a diretto contatto con persone e gruppi, viene costantemente a contatto con i bisogni dell'utenza che presenta problematiche connesse ad un mancato inserimento lavorativo sia per una sorta di incapacità d' inserimento nel mercato del lavoro , sia per l'assenza totale o parziale di abilità professionali.
Al tal fine l'Assessorato ai Servizi Sociali si è fatto promotore di progetti volti all'inserimento lavorativo dei soggetti appartenenti alle categorie di cui sopra in alternativa ali' assistenza economica.
Obiettivo dei progetti di cui sopra è quello di rimuovere gli ostacoli per ottenere un positivo inserimento lavorativo.
A tale fine il Comune di Ragusa ha stipulato una convenzione con l'associazione di volontariato "Mondo Nuovo" , per la realizzazione di un progetto denominato "ALFA", tendente a favorire il protagonismo sociale e culturale attraverso l'organizzazione di " Gruppi- Lavoro".

Ogni gruppo di lavoro ha come obiettivo la formazione professionale e l'educazione al lavoro. Ad ogni partecipante in alternativa al sussidio sarà assegnata una diaria oraria.
Il Servizio Sociale Professionale individua, attraverso una attenta analisi dei bisogni individuali, quali tra i richiedenti l'assistenza economica potranno essere inseriti nel progetto "ALFA".
L'Assessorato ai Servizi Sociali ha inoltre affidato a Cooperative Sociali di tipo B, costituite in parte da soggetti svantaggiati di cui all'art. 4 della legge n. 381/92,la gestione di vari servizi la cui competenza ricade sul Comune.

Attraverso l'approvazione di progetti presentati dalle cooperative sociali di cui sopra saranno avviati al lavoro i vari soggetti, a difficile collocamento e contemporaneamente si darà un servizio utile alla cittadinanza assicurando servizi diversi di competenza comunale quali:
- la custodia del verde pubblico;
- la custodia dei servizi igienici pubblici;
- pulizia uffici Comunali;
- manutenzione del patrimonio comunale;
- cura delle aree verdi di pertinenza delle strutture comunali.

I soggetti di cui sopra possono essere inseriti o perché segnalati dal S.S.P. o in quanto soggetti svantaggiati perché in possesso delle seguenti certificazioni: invalidi psichici e sensoriali, ex degenti di istituti psichiatrici o condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione.
Per essere ammessi al servizio "Inserimento Lavorativo" i soggetti interessati dovranno presentare istanza con acclusa la documentazione comprovante il possesso dei requisiti richiesti.

Prima dell'inserimento l'Ufficio di Servizi Sociali formulerà apposita graduatoria formulata secondo i criteri sottomenzionati:
- soggetti in grado di lavorare, beneficiari dell'assistenza economica continuativa da più anni(Punti 1 per ogni anno di in più) punti 10
- soggetti di cui all'art. 4 della legge 381/91 punti 7
- soggetti svantaggiati( ex detenuti, invalidità fino al 45%) ragazze madri e disoccupati di lunga durata punti 5
- soggetti con carichi familiari, per ogni figlio punti 1
- abitazione in affitto punti 5
- disoccupazione: per ogni anno di anzianità punti 1/2
- soggetti beneficiari dell'assistenza temporanea con anzianità di ammissione ( punti 1 per ogni anno in più a parità di punteggio) punti 5

A parità di punteggio precede il soggetto con maggiore carichi familiari.
Se il progetto d'inserimento lavorativo verrà gestito da cooperative sociali composte da soci lavoratori già iscritti nelle liste dell'assistenza economica erogata dal Comune di Ragusa, i soggetti da inserire saranno scelti dalla cooperativa smessa tra i soci lavoratori che la compongono, secondo i criteri di idoneità ed attitudini personale rispetto al lavoro proposto.


Come fare

  • Istanza su carta semplice come da modello (allegato A)
  • Fotocopia di un documento di riconoscimento
  • Certificazione ISE rilasciata dal CAF
  • Documentazione attestante il reddito mensile (cedolina pensione, busta paga ecc.) o tesserino rosa nel caso il richiedente sia disoccupato.

Modulistica


Dove

Ufficio Servizi Sociali ed Assistenza
Ubicazione: Via M.Spadola,56
Tel.: 0932.676859
Fax: 0932.676850
e-mail: assistenza.economica@comune.ragusa.gov.it


Quando

Dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.30
martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30


Note

- Nessuna nota


I documenti allegati possono essere letti con un lettore di documenti PDF gratuitamente scaricabile da internet.
Una lista di lettori PDF è consultabile cliccando sul logo in basso.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina