Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Settore 8

Servizio 2 - Sostegno alle Famiglie in Difficoltà, Solidarietà Sociale

Responsabile: Sig.ra Maria Grazia Camillieri
Tel.: 0932.676855
e-mail: sostegno.famiglie@comune.ragusa.gov.it
Ubicazione: Via M.Spadola,56

Questo Servizio sono comprese tutte le attività relative alle iniziative sociali ed assistenziali con particolare riferimento a campi di intervento socio-economico e relazionale e famiglie in difficoltà ed assistenze diverse ivi compresi gli extracomunitari, gli stranieri ed i rifugiati politici ed interventi di rete con gli altri Enti territoriali.

In particolare cura l'espletamento delle attività relative alle seguenti competenze: studio, ricerca, valutazione, osservatorio e trattamento di situazioni di bisogno sociale, assistenziale e materiale delle famiglie in difficoltà;
- adempimenti relativi agli "indicatori di qualità";
- prevenzione, cura , riabilitazione e sostegno sociale;
- gestione dei piani regionali, comunali, ed intersettoriali in materia di servizi rivolti alle famiglie in difficoltà economica;
- predisposizione degli atti amministrativi di pertinenza della struttura;
- interventi specifici di assistenza rivolte a particolari categorie: post-belliche, mutilati ed invalidi del lavoro e per servizio, orfani dei lavoratori italiani e delle madri vedove;
- rapporti con l'A.S.L.;
- interventi per la protezione e l'assistenza alle iniziative di sostegno e di prevenzione per i problemi di tossicodipendenti ed etilisti;
- iniziative di sostegno economico a famiglie socialmente bisognose al fine di sostenere le responsabilità individuali e familiari e agevolare l'autonomia finanziaria di famiglie di recente immigrazione che presentino gravi difficoltà di inserimento sociale;
- prestiti d'onore (consistenti in finanziamenti a tasso zero secondo piani di restituzione concordati con il destinatario del prestito) in alternativa a contributi assistenziali;
- accertamenti sullo stato di bisogno ai fini dell'ammissione ai servizi ed agli interventi;
- predisposizione dei piani individuali di intervento e dei progetti obiettivo dei soggetti da ammettere ai servizi;
- inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati ed a collocamento difficile, nell'area dei servizi sociali;
- assistenza alle famiglie dei detenuti penitenziari;
- ausilio a lavoratori emigrati;
- contributi per cittadini indigenti (ordinari e straordinari: mensili, temporani ed una tantum;
- predisposizione e verifica degli atti programmatori a carattere generale a sostegno delle famiglie in difficoltà e delle suddette fasce deboli;
- elaborazione, presentazione e gestione di progetti finanziati dalla Regione e dallo Stato nell'ambito delle famiglie in difficoltà, compresi i protocolli di intesa con ASL ed accordi di programma ed ogni altro adempimento previsto da leggi per la tutela della famiglia;
- collabora con l'Ufficio Europa del Comune, elaborando linee-guida, ai fini delle richieste di finanziamenti dell'Unione Europea e, conseguentemente la gestione dei progetti finanziati;
- le gare e le convenzioni con Enti, Cooperative sociali ed associazioni a cui saranno affidati i servizi.
- assistenza economica abitativa;
contributi per spese sanitarie e farmaceutiche;
- contributi emigrati
- contributi abbattimento barriere architettoniche nelle abitazioni private;
- contributi a famiglie numerose e di maternità (legge 448/23.12.98 art. 65 e 66);
- accertamenti strutture pubbliche e private per accesso ai finanziamenti regionali;
- gestione albo comunale contributi;
- gestione albo comunale delle cooperative sociali di tipo B; banco alimentare indigenti;
- interventi in favore degli extracomunitari, degli stranieri e dei rifugiati politici e rapporti con la Prefettura.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina