Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Dichiarazione del Sindaco Dipasquale sul tentativo di sequestro del Presidente della Banca Agricola Popolare

Documento del 25/03/2009

COMUNICATO N.174


DICHIARAZIONE DEL SINDACO DI RAGUSA
SUL TENTATO SEQUESTRO DEL PRESIDENTE
DELLA BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA


“La notizia lanciata stamane dalla agenzie di stampa sul tentativo di sequestro, da parte di un'organizzazione criminosa di Gela, del Presidente della Banca Agricola Popolare di Ragusa, dr. Giovanni Cartia, sequestro per fortuna sventato dai magistrati della Procura della Repubblica di Caltanissetta e dal Comando provinciale dei Carabinieri nisseno e delle Compagnia di Gela, mi ha lasciato sbigottito”.
Sono queste le parole del Sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale che aggiunge ancora:
“E' questa la dimostrazione che non bisogna abbassare mai la guardia nella lotta alla criminalità organizzata e noi tutti, rappresentanti delle istituzioni, forze dell'ordine, magistratura, cittadini, dobbiamo sentirci impegnati per far trionfare sempre la legalità combattendo e contrastando chi vuole calpestare la legge senza la quale non può esserci una convivenza civile e democratica”.
“Non posso che plaudire l'attività di intelligence portata avanti dai Carabinieri di Caltanissetta e Gela, coordinate della Procura della Repubblica della città nissena; è questa l'ennesima dimostrazione che le forze dell'ordine e la magistratura sono sempre vigili per garantire al massimo la nostra sicurezza”.
L'Amministrazione Comunale sta verificando se sussistano le condizioni per costituirsi parte civile nei confronti degli autori di questo tentativo di sequestro.


Ragusa 25/03/09

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina