Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Verifica delle decorazioni lapidee del duomo di San Giorgio

Documento del 23/09/2009

COMUNICATO N.542
COMUNICATO N.542

IL COMUNE DA' IL VIA ALLA VERIFICA
DELLE DECORAZIONI LAPIDEE DEL DUOMO DI SAN GIORGIO

Il sindaco dichiara:“non si può attendere altro tempo”


“Il Duomo di San Giorgio sarà riaperto tra pochi giorni”. Ad assicurarlo è il Sindaco Nello Dipasquale che nel pomeriggio di oggi ha tenuto una riunione operativa con i tecnici dell'Ente nel corso della quale si è deciso che saranno utilizzati fondi della legge 61/81 per effettuare una verifica tecnica necessaria per la messa in sicurezza delle decorazioni lapidee del Duomo, interventi da eseguire sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa, del Dipartimento regionale della Protezione Civile di Ragusa e degli uffici tecnici del Comune.
“Non possiamo perdere più tempo – aggiunge il primo cittadino; abbiamo fretta di riaprire il Duomo di San Giorgio e non abbiamo più intenzione di aspettare nessuno”.


Ragusa 23/09/09

IL COMUNE DA' IL VIA ALLA VERIFICA
DELLE DECORAZIONI LAPIDEE DEL DUOMO DI SAN GIORGIO

Il sindaco dichiara:“non si può attendere altro tempo”


“Il Duomo di San Giorgio sarà riaperto tra pochi giorni”. Ad assicurarlo è il Sindaco Nello Dipasquale che nel pomeriggio di oggi ha tenuto una riunione operativa con i tecnici dell'Ente nel corso della quale si è deciso che saranno utilizzati fondi della legge 61/81 per effettuare una verifica tecnica necessaria per la messa in sicurezza delle decorazioni lapidee del Duomo, interventi da eseguire sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa, del Dipartimento regionale della Protezione Civile di Ragusa e degli uffici tecnici del Comune.
“Non possiamo perdere più tempo – aggiunge il primo cittadino; abbiamo fretta di riaprire il Duomo di San Giorgio e non abbiamo più intenzione di aspettare nessuno”.


Ragusa 23/09/09

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina