Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


congresso nazionale della società italiana di filosofia giuridica e politica a ragusa

Documento del 24/09/2004

Si terranno anche a Ragusa parte degli incontri previsti per il XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Filosofia Giuridica e Politica sul tema:“Scienza e normatività: profili etici, giuridici e politico – sociali” promosso dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Catania, con il patrocinio del Comune di Ragusa , dell'Azienda Autonoma Provinciale per l'Incremento Turistico di Ragusa e dalla Fondazione Banco di Sicilia.
I lavori del congresso hanno avuto inizio stamane a Catania presso Villa Cerami, sede della Facoltà di Giurisprudenza di Catania, con il saluto del Magnifico Rettore Ferdinando Latteri ed una serie di incontri, che avranno come protagonisti illustri ed affermati professionisti e studiosi.
Domani, venerdì 24 settembre, alle ore 11.00, i lavori congressuali proseguiranno al Castello di Donnafugata con un “confronto etico” tra Francesco D’Agostino e Mario Jori (arbitro Francesco Viola) sul tema “Libertà, sicurezza e responsabilità” e, nel pomeriggio, con un “confronto giuridico” tra Eligio Resta e Mariachiara Tallacchini (arbitro Vincenzo Ferrari) sul tema “Epistemologia ed attese normative”.
Il Congresso si concluderà sabato 25 settembre sempre a Catania, nella sede di Villa Cerami, con un “confronto politico – sociale” tra Salvatore Amato e Vittorio Villa (arbitro Francesco Cavalla) ed in serata, dopo la discussione conclusiva, una riunione della società e la cena sociale.
Il Congresso sarà dedicato all’analisi ed all’approfondimento delle attuali interazioni tra scienza, politica e diritto; interazioni, la cui profondità è ormai tale da incidere sulle strutture e sulle dinamiche istituzionali, sul ruolo di gruppi che rappresentano categorie di soggetti e di interessi, sulle posizioni dei cittadini e forse anche sulla tenuta di alcuni concetti ed istituti, che hanno fatto la storia del pensiero giuridico moderno. Nel corso dei lavori è, inoltre, prevista la commemorazione delle figure di Norberto Bobbio ed Enrico Opocher e l’assegnazione di un premio, in memoria di Vittorio Frosoni, per una monografia su tematiche di diritto positivo significative per tale disciplina.

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina