Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


l'amministrazione comunale incontra i dipendenti asu

Documento dello 05/10/2004

COMUNICATO STAMPA N. 477
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA I DIPENDENTI ASU


L'Aula Consiliare ha ospitato stamane una vasta rappresentanza di lavoratori ASU, in servizio presso il Comune di Ragusa, che ha incontrato i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale.
In particolare erano presenti il Sindaco, Antonino Solarino, il Direttore Generale, Gaspare Nicotri, gli Assessori Failla, Dimartino e Carfì, il Dirigente del Settore Gestione del Personale, Michele Busacca, il Comandante della Polizia Municipale; Giovanni Scifo, ed i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, Enzo Romeo, Salvatore Terranova e Gianni Iacono, oltre ai rappresentanti aziendali delle organizzazioni stesse.
Il Sindaco ha in primo luogo ringraziato le Organizzazioni Sindacali, per il clima di collaborazione e di responsabilità che le ha contraddistinte in questa lunga trattativa, ed anche gli Assessori Failla e Dimartino, che hanno profuso imnpegno e serietà per il raggiungimento l' obiettivo della firma dei contratti di diritto privato, un traguardo prestigioso per il Comune di Ragusa, tra primi in tutta la Regione ad attivare questo strumento di fuoriuscita dal precariato, per un numero così vasto di lavoratori.
Il plauso del Sindaco è andato anche al dirigente del settore risorse umane Michele Busacca per l’ottimo lavoro svolto nella stesura delle linee dei contratti individuali, che sono già state richieste da altri enti delle Regione Siciliana e che è possibile consultare nel sito internet del Comune di Ragusa.
Hanno inoltre preso la parola il Comandante della Polizia Municipale Giovanni Scifo che ha illustrato le peculiarità del Corpo di Polizia Municipale, per tutti quei precari che intendano firmare i contratti con la qualifica di Agenti di Polizia Municipale, ed i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, che hanno ringraziato l’Amministrazione, per aver fortemente creduto in una misura di fuoriuscita, che dona dignità e stabilità, sia pure per cinque anni, ai lavoratori precari in servizio nell’Ente..
Ragusa 05/10/2004
L'UFFICIO STAMPA

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina