Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Il Sindaco Dipasquale risponde all'On. Minardo, in merito alla proprosta di estendere a Modica e Scicli i benefici della legge n.61 / 82

Documento dello 08/08/2008

COMUNICATO N.490


PROPOSTA DI ESTENSIONE DEI BENEFICI DELLA LEGGE N.61/81

Il Sindaco Dipasquale risponde alle dichiarazioni dell'Onorevole Minardo


Il Sindaco Nello Dipasquale, rispondendo all'Onorevole Minardo, in merito alle dichiarazioni rese sugli organi di informazione, in merito all'estensione a Modica e Scicli dei benefici della Legge n.61/81, ha dichiarato: "Apprendo con piacere, dalle dichiarazioni dell'on. Riccardo Minardo, che il suo ddl, così come dice, non pone a rischio la legge su Ibla. In verità, in un primo momento, mi ero preoccupato perché Minardo aveva detto che si volevano estendere i benefici della legge 61/81 anche agli altri Comuni. Questa legge speciale, invece, ha un suo percorso e delle peculiarità, ben diverse rispetto a quelle degli altri Comuni che sono patrimonio dell'Unesco. Le dichiarazioni di Minardo, in risposta a Cosentini, fanno chiarezza in questo scenario. A Minardo devo dare atto che si è sempre speso a favore dei problemi della città e condivido un'azione legislativa rivolta a valorizzare i Comuni patrimonio dell'Unesco. Credo, anzi, che su questo si debba puntare. E mi auguro che i Comuni patrimonio dell'Unesco, abbiamo una legge e dei finanziamenti che mettano in condizioni di tutelare questo grande patrimonio. Ad oggi non dimentichiamo che abbiamo ottenuto questo importante riconoscimento, ma quello che sono i servizi e la promozione che si deve programmare, ricade solo sulle spalle degli amministratori locali. Una proposta di legge, dunque, che va a tutela dei Comuni Unesco credo sia opportuna e auguro all'on. Minardo di riuscire a fare la battaglia giusta per raggiungere il risultato finale.
Però non posso stigmatizzare, con un pizzo di dispiacere, le cose che sono state dette dall'on. Minardo rispetto alle dichiarazioni del vicesindaco. Cosentini non ha fatto una dichiarazione personale. Partiva da lui, ma era di tutta l'Amministrazione ed era stata fatta in un momento in cui avevamo capito cose che, adesso, si sono rivelate diverse. E devo dire che per il garbo e la serietà che contraddistingue il vicesindaco, quest'ultimo aveva già avuto un confronto con me e con il resto dell'Amministrazione. Quando il vicesindaco parla, rappresenta sempre il pensiero di tutta l'Amministrazione. E questa non vuole essere una difesa d'ufficio ma un chiarimento anche perché lui si impegna non solo per le sue deleghe ma pure per il resto dei problemi della città. Auspico che ci sia maggiore sinergia e collaborazione. Quello che facciamo è nell'interesse della collettività e dunque auspico che non dobbiamo dividerci e dobbiamo restare uniti. Sono convinto che ci sarà un chiarimento utile tra Cosentini e Minardo. Del resto Cosentini fa parte di un'Amministrazione ben determinata a risolvere i problemi, un'Amministrazione in cui fa parte anche l'Mpa".

Ragusa 08/08/2008

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina