Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Referendum costituzionale confermativo del 29 Marzo 2020

Domenica 29 Marzo 2020, gli elettori verranno chiamati alle urne per un referendum confermativo del testo di legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione, in materia di riduzione del numero dei parlamentari".

Il testo del quesito referendario è il seguente:
"Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari" approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?"

Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 29 marzo 2020, dalle ore 07:00 alle ore 23:00 e le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione.

Gli elettori sono chiamati a confermare o bocciare la riforma degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione italiana, modifica che prevede il taglio dei parlamentari, riducendo l’attuale numero da 945 a 600, per un totale di 400 deputati (ad oggi sono 630) e di 200 senatori (al momento sono 315), mantenendo i senatori a vita.

Il principale aspetto da tenere presente è che si tratta di un referendum costituzionale confermativo, che quindi non prevede un quorum minimo: l’esito delle urne sarà valido anche se non si raggiungerà il 50% più uno dei votanti. A differenza di quanto succede invece con i referendum abrogativi (indetti per cancellare una legge), questa volta l’astensione dal voto non “varrà” come un no.

Nelle pagine di questa sezione sono inserite tutte le notizie relative alle modalità del voto, alla tessera elettorale, apertura degli uffici elettorali, sezioni elettorali e risultati in tempo reale.


Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina