Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Il sindaco Cassì partecipa alla cerimonia per ricordare il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e la sua scorta uccisi dalla mafia

Documento del 22/05/2020

UFFICIO STAMPA

Comunicato n.295

Il sindaco Cassì partecipa alla cerimonia per ricordare il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e la sua scorta uccisi dalla mafia

Stamane nel cortile della Prefettura in occasione dell’anniversario della strage di Capaci del 23 maggio 1992, si è svolta una cerimonia, presenziata dal Prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza, per ricordare il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, barbaramente uccisi dalla mafia.

“È un onore sentito – dichiara il sindaco Peppe Cassì - quello di rappresentare Ragusa in commemorazioni come quella odierna. Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della loro scorta Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani sono ancora oggi esempi attuali di un’integrità più che mai necessaria.”

“Nel rispetto delle prescrizioni anti-contagio - afferma il presidente del massimo consesso Fabrizio Ilardo - non ho potuto rappresentare il Consiglio comunale di Ragusa alla commemorazione odierna in memoria di Giovanni Falcone, della moglie e degli agenti della scorta rimasti uccisi nella strage di Capaci; ma voglio comunque esprimere a nome del civico consesso un pensiero per onorarne il sacrificio, la determinazione e il coraggio. All’interno della nostra Aula consiliare la foto che ritrae Falcone insieme al collega magistrato Borsellino è più che un simbolo.”

Ragusa 22/05/2020

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina