Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


“Progetto Rivending” - Il Comune concede il patrocinio gratuito al progetto che si prefigge di installare a fianco dei distributori automatici di caffè degli uffici speciali contenitori per la raccolta differenziata di bicchieri e palette

Documento del 16/09/2020

UFFICIO STAMPA

Comunicato n.538


“Progetto Rivending”


Il Comune concede il patrocinio gratuito al progetto che si prefigge di installare a fianco dei distributori automatici di caffè degli uffici speciali contenitori per la raccolta differenziata di bicchieri e palette



L’Amministrazione comunale ha concesso il patrocinio gratuito al “Progetto Rivending”, che si propone di attivare un ciclo virtuoso di recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica dei distributori automatici di caffè.
Il progetto, presentato da CONFIDA (Associazione Italiana Distribuzione Automatica), COREPLA ( Consorzio Nazionale per la Raccolta, Riciclo e Recupero di Imballaggi in Plastica) ed UNIONPLAST (Unione Nazionale Industrie Trasformatrici Materie Plastiche), nasce con l’idea di rendere ancora più sostenibile il riciclo dei bicchieri e delle palette in plastica utilizzate nel Vending creando un “ciclo chiuso” conforme alle richieste dell’Unione Europea nell’ottica di una efficiente economia circolare.
A fianco di ciascun distributore automatico degli uffici pubblici verrà posto un contenitore che presenta dei fori grandi quanto il diametro di un bicchiere al cui interno sono posizionati dei tubi che favoriscono l’impilamento dei bicchieri stessi oltre ad un foro per le palette. Tutto il materiale verrà raccolto in un sacchetto posto all’interno del contenitore favorendo in tal modo la raccolta differenziata del rifiuto che potrà essere conferito direttamente a COREPLA per l’avvio del riciclo.
Il Progetto Rivending rientra nell’ambito delle politiche ambientali dell’Amministrazione comunale che ha come obiettivo primario quello di migliorare i risultati in tema di raccolta differenziata, sia a livello quantitativo, sia a livello qualitativo aumentando così la quantità del materiale raccolto in modo differenziato per avviarlo al riciclo.

Ragusa 16/09/2020

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina