Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


A Ragusa da sabato 9 ottobre 300 monopattini elettrici in sharing - Il servizio affidato dal Comune in via sperimentale per sei mesi

Documento dello 08/10/2021

UFFICIO STAMPA

Comunicato n.654

A Ragusa da sabato 9 ottobre 300 monopattini elettrici in sharing

Il servizio affidato dal Comune in via sperimentale per sei mesi

Al via da domani 9 ottobre il nuovo servizio di micromobilità dedicato ai monopattini elettrici in modalità station-based. Il servizio, al momento in via sperimentale per sei 6 mesi prevede un numero di 300 mezzi e si svolgerà esclusivamente nelle aree pubbliche di Marina di Ragusa, Ragusa Centro ed Ibla. In ognuno delle 25 aree già individuate con delibera di G.M. n. 394 del 27 luglio scorso ed indicate nell’elenco in calce al presente comunicato, saranno allocati 12 mezzi.
.
“Una soluzione intelligente e a basso impatto ambientale - afferma il vice sindaco con delega alla mobilità sostenibile Giovanna Licitra - funzionale allo snellimento del traffico urbano che l’utilizzo di un mezzo green e flessibile può favorire. Mi sono fortemente battuta perché questa scelta green assieme a tante altre che si potranno metter in campo, possano finalmente concretizzare le politiche di questa Amministrazione comunale in ordine ai temi ambientali attuando tutti quegli interventi che promuovono il ricorso alla mobilità sostenibile. Un tassello insomma del progetto più ampio di evoluzione della mobilità urbana a Ragusa proiettato a forme nuove di mobilità sostenibile, non inquinanti che privilegiano la vivibilità di una città a misura d’uomo. La nostra città potrà usufruire di una nuova offerta di mobilità alternativa e complementare al trasporto urbano e strategica per limitare l’utilizzo del mezzo privato. L’arrivo del nuovo servizio di micromobilità elettrica, alternativa all’auto privata, sta prendendo piede sia all’estero sia in molte città italiane nelle quali si utilizza volentieri un mezzo green e flessibile. Rappresenta dunque una nuova opportunità di vivere il contesto urbano rispettando l’ambiente e l’aria che respiriamo”

Il nuovo servizio di monopattini elettrici in sharing è gestito da BIT Mobility. un’azienda veronese che ha infatti messo a disposizione del Comune 300 monopattini elettrici che saranno distribuiti nel territorio nel seguente modo:
- a Ragusa ci saranno 25 hub in free floating su un’area di circolazione di 6 kmq, con 9 BIT Point in centro città;
- a Ibla, che sarà area a parcheggio obbligato/station based;
- a Marina di Ragusa, disposti 9 hub in free floating e 7 BIT Point in area centrale a parcheggio obbligato/station based.
Il servizio sarà disponibile tramite l’app BitMobility in modalità “pay per use”, cioè in modo occasionale, pagando 1 € di sblocco iva inclusa e 15 cent/min a ogni noleggio. Per incentivare i cittadini all’uso del monopattino elettrico, è previsto un codice promozionale con il quale è possibile ottenere 15 minuti di corsa gratuiti. Per usufruirne basta inserire, all’interno della sezione Promozioni, il codice RAGUSABIT.
Sarà inoltre possibile sottoscrivere tre formule di abbonamento (Mensile, Orario e Sblocchi):
• UNBITABLE Monthly,l’abbonamento mensile pensato per chi ogni giorno compie la tratta casa-lavoro in monopattino e vuole poter contare su un’unica tariffa di 24,99 euro al mese; una soluzione che consente di beneficiare di 4 sblocchi al giorno e di 60 minuti giornalieri.
• Easy BIT, ideale per chi vuole concentrare l’uso in un’ora per fare tante commissioni a 3,99 euro.
• UNBLOCK, pacchetti che consentono sblocchi giornalieri e settimanali per chi vuole essere libero di usare il monopattino in qualsiasi momento risparmiando: Daily, che offre sblocchi illimitati e 15′ gratuiti al costo di 3,99 euro per un giorno; Weekly, con sblocchi illimitati e 110′ gratuiti al costo di 10,99 euro per una settimana.

Molti i servizi previsti per promuovere il rispetto delle regole di circolazione e il corretto parcheggio del mezzo: innanzitutto il sistema di geolocalizzazione del mezzo in condivisione, che permette un controllo maggiore contro gli episodi di furto e vandalismo; aree di parcheggio obbligatorio; limitazioni di velocità gestite da remoto h24; monopattini di ultima generazione con doppio-freno, batterie intercambiabili e interfaccia vocale. Il controllo dei mezzi è effettuato sia dal personale in giro per la città sia da un servizio di sorveglianza.
L’interfaccia sonora dei monopattini BIT Mobility emette un segnale acustico ogni volta che vengono riscontrati movimenti del mezzo non autorizzati; qualora il monopattino stesse procedendo al di fuori dell’area di circolazione, la procedura prevede di far partire un segnale acustico (un campanello d'allarme) direttamente dal servizio di assistenza h24 che raggiunge l’utilizzatore. Nell’eventualità che costui continui la sua corsa, viene raggiunto direttamente al cellulare. La mancata risposta e il continuo proseguimento della corsa da parte dell’utente, fa intervenire direttamente le forze dell’ordine e chi di competenza.
Le prescrizioni di sicurezza prevedono l’uso obbligatorio del casco dai 14 anni ai 18 anni ed è vivamente consigliato anche per i maggiorenni. Obbligatorio inoltre il giubbino catarifrangente dopo il tramonto. E’severamente vietato andare in due e il trasporto di materiali. Tutte regole per un avvio del servizio in piena sicurezza, che BIT Mobility proporrà ai nuovi utenti attraverso l’organizzazione di serate con personale che spiega il funzionamento del servizio e il corretto utilizzo del mezzo.
I monopattini, con ammortizzatore frontale, sono dotati di un’ampia pedana di 20 cm e quindi confortevole e sicura poiché permette di posizionare i piedi per intero sulla stessa. Il cavalletto posteriore e stabilizzato, i cavi quasi completamente nascosti. Sulla testa di ogni mezzo è affisso un adesivo con il numero di telefono del call center: questo molto utile sia per gli utenti, sia per le forze dell’ordine che non hanno l’app e vogliono contattare l’assistenza nel caso in cui, per esempio, il mezzo sia parcheggiato in modo da creare pericolo o intralcio.

“Siamo felici di essere stati scelti dal Comune di Ragusa – dichiara Michele Francione, responsabile dello sviluppo operativo di BIT Mobility - per inaugurare questo nuovo tipo di mobilità in una città dal marcato sapore storico nella quale sarà possibile godere delle sue bellezze anche in maniera sostenibile”.

Gli spazi pubblici di Ragusa Centro, Ibla e Marina nei quali saranno essere messi a disposizione detti veicoli, in modalità station-based, sono i seguenti :

Ragusa Centro
Piazza S. Giovanni (Infotourist)
Piazza Matteotti (Parcheggio dell'aquila)
Piazza Libertà - V.le del Fante
Piazza Cappuccini
Piazza del Popolo (parcheggio) - via Libertà

Ibla
Parcheggio Don Minzoni
Piazza della Repubblica
Via M.P.Arezzo (Duomo)
Piazza G.B. Hodierna (Giardino Ibleo)

Marina di Ragusa
via Bisani (Punta di Mola)
via Bisani (via Bologna)
via Bisani (via Arezzi)
via Bisani (ingresso Porto turistico)
via Sortino
Parcheggio via Tropea
via Livorno (Porto turistico)
via Genova (Delegazione Municipale)
Parcheggio via Panoramica
Via S.M. di Portosalvo (via Pozzallo)
Lungomare A. Doria (Via Citelli)
P.zza Malta
Parcheggio Piazza Rabito
Parcheggio via Sirene
Lungomare A. Doria (Baia del Sole)
Lungomare A. Doria (area luna park)


Ragusa 8/10/2021

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina