Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Visitare il Castello di Donnafugata con un biglietto ridotto del 50% se si arriva in treno

Documento del 16/07/2019

UFFICIO STAMPA

Comunicato n. 577

Visitare il Castello di Donnafugata con un biglietto ridotto del 50% se si arriva in treno


Per chi arriva in treno al Castello di Donnafugata potrà usufruire dello sconto del 50% sul costo d’ingresso esibendo il ticket in biglietteria. Una scelta mirata dell’amministrazione comunale finalizzata a favorire la mobilità alternativa , consentendo nel contempo di godere delle bellezze paesaggistiche del territorio attraverso il viaggio in treno.
“Siamo convinti che l’esperienza Donnafugata non si possa limitare al Castello ma comprenda non solo il parco ma anche il viale d’ingresso, su cui siamo al lavoro per migliorarne il decoro, e l’antica ferrovia – spiega il sindaco Peppe Cassì - Per questo, dopo aver bonificato l’area antistante la stazione di Donnafugata, per la quale è stato necessario un intervento ad hoc delle nostre squadre di scerbatura, vogliamo promuovere uno sconto del 50% per chi arriverà al Castello in treno. E’ un modo per incentivare la mobilità alternativa, mettere in condizione turisti e ragusani di visitare Donnafugata senza dover ricorrere all’auto, permettere di scoprire la bellezza storica della nostra ferrovia e la meraviglia del nostro paesaggio. Dopo l’ampliamento degli orari di apertura al pubblico, finalmente con orario continuato, comunicare questa possibilità rappresenta un ulteriore incentivo a vivere e far vivere Donnafugata”.
Lo sconto non è cumulabile con altre riduzioni.
Di seguito gli orari dei treni:

Partenza da Ragusa:
• 9.42 (dal lunedì al venerdì)
• 12.32 (dal lunedì al sabato)
• 16.27 (dal lunedì al sabato)
• 17.55 (dal lunedì al sabato)
Ritorno da Donnafugata:
• 13.40 (dal lunedì al venerdì)
• 16.04 (dal lunedì al sabato)
• 19.07 (dal lunedì al sabato)
• 19.53 (dal lunedì al sabato)





Ragusa 16/07/2019

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina