Inizio Pagina

Stampa questa pagina

Notizie

Visualizza documenti del mese di:


Dichiarazione del sindaco Peppe Cassì in merito alla redazione di un masterplan per la riqualificazione dell'ex Scalo Merci affidata all'arch. Maria Giuseppina Grasso Cannizzo nell’ambito di un percorso di condivisione

Documento del 13/02/2020

UFFICIO STAMPA

Comunicato n. 69


Dichiarazione del sindaco Peppe Cassì in merito alla redazione
di un masterplan per la riqualificazione dell'ex Scalo Merci
affidata all'arch. Maria Giuseppina Grasso Cannizzo
nell’ambito di un percorso di condivisione


Il Sindaco Peppe Cassì, in merito alla redazione di un masterplan per la riqualificazione dell’area dell’ex Scalo merci ha dichiarato:

“La scelta di affidare l’incarico per la redazione di un masterplan per la riqualificazione urbanistica dell’area ex Scalo Merci all’arch. Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, professionista tra le più accreditate che può vantare, tra i suoi numerosi riconoscimenti internazionali, anche una medaglia d’oro alla carriera dalla Triennale di Milano e una menzione speciale dalla Biennale di Venezia, non interrompe il  percorso di condivisione ma lo arricchisce.
Come Amministrazione, infatti, avevamo la necessità di individuare una figura di riferimento per definire gli indirizzi strategici e le modalità operative con cui sarà riattivata un’area cruciale della nostra città, ma ciò non vuol dire che l’arch. Grasso Cannizzo farà tutto da sola: anzi, proprio il percorso partecipato a cui fa riferimento la Fondazione Arch nella sua nota è inserito nel disciplinare di affidamento dell’incarico.
Oggi l’ex Scalo merci è una “spaccatura”, un luogo di divisione tra la ferrovia, il centro storico e via Archimede: è compito di questa Amministrazione individuare le strategie più idonee affinché , con concretezza e celerità, quest’ampia area nel cuore di Ragusa diventi un centro nevralgico per il suo sviluppo urbanistico e sociale”.

Ragusa 12/02/2020

Aggiungi questo link su:

  • Segnala via e-mail
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su OKNOtizie
  • Condividi su del.icio.us
  • Condividi su digg.com
  • Condividi su Yahoo
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su Badzu
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Windows Live
  • Condividi su MySpace
Torna a inizio pagina